Guarda il nostro video dedicato al Volpino di Pomerania Spitz:

 

Anche se oggi è noto per essere una delle razze più piccole del gruppo di cani in miniatura, il Volpino di Pomerania è stato, molto tempo fa, di dimensioni molto più grandi. Coloro che non conoscono questa razza saranno probabilmente sorpresi da alcuni vecchi dipinti in cui appaiono accanto ai loro eleganti proprietari, dal momento che sembrano molto grandi in relazione agli standard attuali.

prezzo-Volpino-pomerania

Volpino Pomerania Spitz

Il nome della razza

Il nome della razza deriva dal suo luogo di origine, Pomerania, che era un ex costa baltica ducato che era tra la Germania orientale e Polonia occidentale. Il Volpino di Pomerania Spitz  discendeva dai cani da lavoro europei. Questi cani erano anche molto apprezzati nella Roma classica e in Grecia, dove erano tenuti in grande considerazione, come animali da compagnia. Nei tempi della Grecia classica la Volpino di Pomerania Spitz  era chiamata “Cane Maltese”, che in alcune occasioni ha dato origine a una certa confusione.

Il record più antico sull’uso del nome ” Volpino di Pomerania Spitz  ” appare nel Viaggio di Discovery Around the World, scritto da George Vancouver. Scrisse che il 24 maggio 1792 visitò un villaggio indiano dove trovò diversi cani che “assomigliavano a quelli della Volpino di Pomerania Spitz, sebbene fossero di dimensioni piuttosto grandi”. Disse che erano rasati e che la gente aveva vestiti e coperte fatte con i capelli di questi cani.

Volpino Pomerania Spitz

Volpino Pomerania

Uso nei tempi antichi

Cani di questo tipo furono usati, nelle loro origini, per controllare le pecore e il bestiame. Il cane generalmente noto come lupo Spitz (Wolfspitz), erano gli antenati del Volpino di Pomerania Spitz, Schipperke, lo Spitz tedesco e il Volpino di Pomerania Spitz. Infatti, era una razza particolarmente adatta alla protezione delle mandrie dai lupi che attaccavano.

Il Volpino di Pomerania Spitz non solo era conosciuto in Europa occidentale, ma era anche usato nelle terre desolate della Russia e della Siberia per trainare le slitte. La Laika russa, una razza conosciuta per il suo uso nei viaggi spaziali, ha anche antenati simili a quelli della Volpino di Pomerania Spitz. È stato riconosciuto, in generale, che discenda da una delle razze di tipo Spitz nell’Artico settentrionale. Il Volpino di Pomerania Spitz, che si trova sulla costa artica della Siberia e il grande Volpino di Pomerania Spitz  bianco, che era precedentemente in Gran Bretagna, aveva molte somiglianze.

Volpino Pomerania Spitz

Pomerania Spitz

Descrizione del Volpino di Pomerania Spitz

Con l’arrivo del ventesimo secolo, il Volpino di Pomerania Spitz  divenne un cane diverso per molte sue caratteristiche. Certamente, non ha più tirato le slitte o come pastore. Per conoscere la razza, la descrizione di Herbert Compton è una lettura affascinante: “Questi cani pesano, di regola, circa 2,7 kg, ha progettato i propri costumi e può essere visto indossare i costumi in molti colori: bianco, nero, grigio, fulvo, rosso, cioccolato, marrone, castoro, arancione e ci sono anche pezzati. Come un razzo, è salito ed esploso, mostrando molti colori, sfumature e grandezze differenti. Non è più un gigante o assetato del sangue di un lupo, ma è un lillipuziano e un amico dei grembi. Ha anche imparato le buone maniere e ha cessato di meritare la fama di cane inaffidabili e pericolosi per i bambini, come è stato non molto tempo fa. Ora è considerato molto affettuoso, affettuoso e ben educato. In ogni caso, dovresti moderare il tuo abbaiare ed essere meno rumoroso per diventare un animale domestico ideale ».

Colore

I colori della Volpino di Pomerania Spitz  sono molti e sembra che in passato diversi paesi europei si siano specializzati in diversi colori. Sebbene nel diciannovesimo secolo ci fosse la Volpino di Pomerania Spitz  in bianco e nero, questi non erano, salvo raramente, buoni esemplari della razza. Le creme e quelle rosse erano le più apprezzate in quel momento. Negli anni ottanta del XIX secolo si diceva che in Inghilterra era limitato, pesando praticamente circa 9 kg. Comunque vediamo, grazie all’autore Dalziel, che c’era una fila di esemplari color fulvo scuro vicino a Birmingham intorno al 1860.

Nel 1911, il primo Volpino di Pomerania Spitz, arancione britannico era Offley Henry Drew il quale, dopo l’accoppiamento con Ch. Mars, preparò le basi per l’arancione per diventare un colore molto popolare. Non è stato fino al 1930 che una vasta gamma di colori era disponibile in Gran Bretagna, con l’arancione è un colore che era particolarmente di moda nel 20 ° secolo. Gli esemplari bianchi sono visti solo a volte, e sembra che quelli neri abbiano avuto una certa rinascita negli ultimi 20 anni.

Dimensione

Gli antenati della Volpino di Pomerania Spitz  erano di dimensioni superiori a questa piccola razza, che oggi pesa solo tra 1,8 e 2,5 kg. Alcuni dei vecchi cani pesavano fino a 22,5 kg, anche se sono stati allevati per ridurre le dimensioni negli ultimi 200 anni. I cani della regina Vittoria d’Inghilterra pesavano in media 6 kg.

Il Volpino di Pomerania Spitz in arte

Nel British Museum c’è un antico vaso greco bronzeo del II secolo aC. In esso troviamo rappresentato un gruppo di cavalli alati e ai suoi piedi c’è un piccolo cane di tipo Volpino di Pomerania Spitz. In una famosa strada ateniese c’era una commedia che mostrava un piccolo cane di tipo Spitz che saltava sopra la figlia della famiglia mentre lei stava dicendo addio. Risale al 56 aC

Il famoso artista Sir Thomas Gainsborough è uno di quelli che hanno ritratto i cani di Volpino di Pomerania Spitz  in diverse occasioni. Nella Wallace Collection di Londra c’è un’immagine particolarmente famosa dell’attrice, la signora Robinson, con una grande copia bianca seduta accanto a lei.

Volpino Pomerania Spitz

Volpino Pomerania Spitz

Principio di interesse per questa razza in Gran Bretagna

La regina Carlota, la moglie tedesca di re Giorgio III, portò un paio di Volpino di Pomerania Spitz  in Gran Bretagna nel 1767. I loro nomi erano Phoebe (o Phebe) e Mercurio. Vivevano a Kew (West London), come l’artista Gainsborough e per questo motivo possiamo contemplare molte immagini di questi cani reali.

Nel 1870, il Kennel Club of England riconobbe ufficialmente il Volpino di Pomerania Spitz  come «Spitzdog». La razza era nota al pubblico britannico quando la regina Vittoria si interessò a lei. Nonostante sia la nipote della regina Carlota, sembra che abbia visto questa razza per la prima volta nel corso di un viaggio attraverso l’Italia nel 1888.

Ha ottenuto molti di questi cani a Firenze e tra loro c’era Marco, con il quale ha ottenuto un notevole successo nella mostra di bellezza Crufts e altri concorsi. Marco pesa 5,5 kg. La regina Vittoria, una grande fan di molti tipi di cani, aveva un allevamento di Volpino di Pomerania Spitz , sotto l’apposizione di Windsor.

Charles Henry Lane fu invitato a ispezionare il canile di sua Maestà e, come era logico aspettarsi, parlò molto bene di lui, poiché tutte le cure e le considerazioni per il benessere dei cani erano apprezzabili. Principalmente, ha descritto che i cani possedevano ciò che definiva “colori inaccettabili”, anche se alcuni erano molto belli. Anche se alcuni erano grandi, la maggior parte erano di dimensioni considerate “piccole-medie”.

Alcuni di questi cani sono stati presentati alle mostre e c’è una storia piuttosto divertente relativa al periodo in cui sua maestà ha voluto esibire tre Volpino di Pomerania Spitz, che aveva un colore che non era comune nei cani da esposizione britannici in Inghilterra. E’ stata creata una categoria speciale, e due di loro hanno avuto la fortuna di ricevere un primo premio ex aequo. La regina Vittoria amava così tanto questa razza che quando moriva, il suo Turi della Volpino di Pomerania Spitz  era sempre nel suo letto. Con l’aiuto, in parte, della regina Vittoria, l’interesse della Gran Bretagna per questa razza crebbe. 

Il signor Gladstone era un’altra persona importante che fu affascinato dalla razza e si dice che avesse un Volpino di Pomerania Spitz nero. All’inizio del ventesimo secolo c’era un detto: “I Volpini di Pomerania Spitz fanno soldi”, poiché li vendevano fino a 250 sterline. In relazione al suo peso, il Volpino di Pomerania Spitz  erano probabilmente la razza di cani più costosa che si potesse comprare. Detto questo, l’offerta ha presto superato la domanda e il valore della razza è sceso a breve. Il Volpino di Pomerania Spitz  è cresciuto a un ritmo così rapido che non sarebbe stato permesso da una società canina al momento.

Un articolo di giornale offriva l’esempio di una femmina di volpino che aveva già avuto tre cucciolate nel maggio del 1903, quando lei non aveva ancora due anni. Nelle sue tre cucciolate aveva dato alla luce 24 cuccioli nell’arco di 54 settimane.

Questi Volpino di Pomerania Spitz  di dimensioni più piccole avevano teste che erano lontane dal somigliare a quelle di una volpe (un requisito per questa razza).

Una citazione del 1904 dice: “Non c’è nessun tipo di cane in miniatura per donne che abbia raggiunto la popolarità universale in meno tempo del Volpino di Pomerania Spitz“. All’inizio del 20 ° secolo, diverse persone importanti del mondo canino hanno espresso la loro opinione al riguardo. Per la signorina Hamilton, che vinse regolarmente trionfi con questa razza, il Volpino di Pomerania Spitz e’ l’ideale “una creatura piccola e intelligente piena di vita e divertimento, fedele al suo padrone o amante, oltre a condividere, nel modo migliore che un cane potesse, tutte le sue gioie e le sue pene”. 

La signorina Hamilton ha detto di aver incontrato molti che erano quasi umani nella loro acuità e che hanno mostrato il loro pieno sostegno quando i loro proprietari erano preoccupati. Considerava che fossero così intelligenti nell’eseguire trucchi come i barboncini e che, sebbene fossero di natura eccitabile, non permettevano mai alla loro rabbia di superare la loro discrezione.

Lavoro ufficiale

Il Volpino di Pomerania Club ha scritto il primo standard inglese per questa razza nel 1891, lo stesso anno della fondazione di questa società canina. Tuttavia, i campioni più grandi presto cessato di essere alla moda e durante i primi anni del ventesimo secolo, gli allevatori hanno portato il Volpino di Pomerania Spitz  alle dimensioni molto piccole e come la razza che conosciamo oggi.

All’inizio la razza è stata esposta divisa in due taglie: sopra e sotto 3,6 kg., Anche se quella più grande non ha ottenuto grande popolarità. Alla mostra canina Crufts del 1894 il peso della Volpino di Pomerania Spitz è stato stabilito come segue: «Sopra e sotto 7,2 kg; sopra e sotto 3,2 kg. Coloro che pesano meno di 3,2 kg si chiameranno Miniature».

Attualmente, in Gran Bretagna, il peso richiesto nello standard di razza è solo 1,8-2 kg nel caso dei maschi e 2-2,5 kg nelle femmine. Tuttavia, nella maggior parte delle mostre, la divisione viene eseguita principalmente dal colore, un sistema che persistevano per diversi anni, ma quando si rese conto che era difficile trovare piccoli volpini bianchi, questo colore ha perso terreno.

Le iscrizioni nei concorsi di bellezza sono cresciute significativamente dai primi anni di partecipazione a questa gara. Nel 1890 non fu esposto il Volpino di Pomerania Spitz. Nel 1891 erano 14 ed è arrivato nel 1901 il numero era 60. Spesso ci sono stati più di 50 voci del Volpino di Pomerania Spitz  nelle esposizioni di bellezza canina e, a volte, un giudice popolare potrebbe ottenere iscrizioni fino a 100 copie, con 25 iscrizioni ogni categoria. Nel 1905 i Volpini di Pomerania Spitz si iscrissero a un concorso di bellezza canina, confermando la sua rapida crescita in popolarità.

La prima guerra mondiale causò grandi problemi nel mondo canino e, presumibilmente, alla sua origine tedesca, il Volpino di Pomerania Spitz ha perso il favore del pubblico. Era stata la razza più popolare in miniatura, ma il suo posto era occupato dai pechinesi e, più tardi (nel 1962) dallo Yorkshire Terrier .

Negli anni ’30, le dimensioni dei Volpino di Pomerania Spitz  erano state ridotte considerevolmente a 4 kg.

Il Volpino di Pomerania Spitz negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti, il primo Volpino di Pomerania Spitz  registrato nel libro delle origini genealogiche dell’American Kennel Club (AKC) fu Dick, nel 1888. La razza fu riconosciuta negli Stati Uniti, nell’anno 1900 e quello stesso anno il primo premio fu assegnato al Best of Breed a un Volpino di Pomerania Spitz marrone chiamato Nubian Rebel, che sarebbe poi diventato campione.

Nel 1909, l’American Volpino di Pomerania Club fu accettato come membro della società canina dell’AKC. Poco dopo, quello celebrò la sua prima mostra monografica in cui un giudice inglese attirò l’iscrizione di 138 unità. In questo concorso il premio del Best of the Breed è stato assegnato a un Volpino di Pomerania Spitz  nera di nome Ch. Canner Prince Charming.

Un altro famoso Volpino di Pomerania Spitz nero, con un nome simile (Ch. Grande Elms Principe II Charme), era di proprietà di Skip Piazza e Olga Baker, è stato il primo che ha vinto la vittoria nella famosa mostra canina bellezza del Westminster Kennel Club terrà nella città da New York.

Nel 1996, il primo tigrato della Volpino di Pomerania Spitz  a cui è stato assegnato il titolo di campione negli Stati Uniti, era Rumm Tumm Tigger, di proprietà di Jan Le.

Menu